LE MADRI COSTITUENTI

Il capitolo delle MADRI COSTITUENTI sul nostro blog è arrivato all’ultima importante figura femminile: tra le 21 DONNE elette per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana all’Assemblea Costituente anche Maria De Unterrichter Jervolino nata a Ossana, in Valle di Sole

.De Unterrichter nasce nel 1902 ad Ossana (Trento) da Arturo e Santa Belli. Era sorella di Guido De Unterrichter, politico e senatore della Repubblica Italiana. Consegue la licenza liceale presso il Liceo classico Giovanni Prati di Trento e si laurea in lettere presso l'Università  La Sapienza di Roma. Diventa  presidente nazionale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana dal 1925 al 1929 e nel 1930 sposa Angelo Raffaele Jervolino, politico e cattolico antifascista.

Dirigente nazionale della Democrazia Cristiana, nel 1946 è eletta all'AssembleaCostituente. Entra a far parte della Commissione per i Trattati Internazionali e collabora con Alcide De Gasperi alle trattative con l'Austria per la redazione dell'Accordo De Gasperi-Gruber sull'Alto Adige.

Nell'ambito dell'attività non legislativa in assemblea, Maria del Unterrichter interviene, nella seduta per celebrare il ritorno in Italia di Maria Montessori, dopo un lungo periodo trascorso in esilio, dove, però, aveva continuato a divulgare all'interno delle scuole il suo metodo e il suo pensiero. Nel metodo Montessori, De Unterrichter vede il nesso inscindibile tra educazione e pace.

E’eletta in Parlamento nella I, nella II e nella III legislatura ed  è eletta, nel 1947 delegata nazionale del Movimento Femminile della Democrazia Cristiana, ma lascia questo incarico quando viene nominata, nel 1954,  sottosegretario alla Pubblica Istruzione. Con questo incarico affronta le questioni del rilancio della scuola e della cultura come diritto di cittadinanza, in una realtà in cui sono ancora molto diffusi l’analfabetismo e l’evasione scolastica. In un’epoca in cui le donne non erano ancora ammesse in diplomazia, è la prima DONNA  a partire dall’Italia con le credenziali di “ambasciatore politico” in Brasile. Nel 1963, nonostante le insistenze del partito, decise di ritirarsi dalla vita politica per dedicarsi allo studio e alle attività pedagogiche nelle libere organizzazioni. Cattolica praticante, fu sempre attenta e rispettosa nei confronti delle culture diverse dalla sua.

 

Solo l’educazione alla coesistenza tra religioni, culture, razze e storie diverse, il rispetto dei diritti umani e l’interesse per l’altro possono assicurare la vera pace

 

Maria De Unterrichter Jervolino: Ossana (TN) 1902 - 1975

Nessun commento ancora

Lascia un commento