LA CARTA DELLE DONNE DEL MONDO

I lavori della Conferenza Mondiale delle  Donne a Milano hanno prodotto un documento- LA CARTA DELLE DONNE DEL MONDO-

 Perché non ci siano al mondo luoghi privilegiati per le opportunità

Le donne costituiscono la maggioranza di coloro che lavorano la terra, sono fondatrici,mantenitrici e tramandatrici del sistema cibo, dalla dimensione domestica a quella economica.

Le donne sono portatrici di una capacità di “fare” insieme, di cooperazione e di condivisione creativa: rappresentano un modello produttivo esemplare per costruire un futuro più sostenibile.

L’empowerment femminile è una straordinaria opportunità per tutto il mondo.
Gli studi dimostrano che mettere maggiori risorse nelle mani delle donne, che siano madri, contadine,insegnanti o imprenditrici, è la chiave per costruire un futuro libero da denutrizione,malnutrizione e spreco.
Il cibo è solo fonte di nutrimento, di conoscenza, di tradizioni, ricordi, contenuti affettivi, relazionali,spirituali, simbolici.
Il cibo è lavoro, è sviluppo dei territori. Il cibo è cultura, è amore.

“Le donne rappresentano la metà del potenziale talento di base di un paese. La competitività di una nazione, a lungo termine, dipende in modo significativo da come la nazione educa e valorizza le sue donne”.

Gruppi, associazioni, istituzioni sono stati in questi mesi sollecitati a mettere in circolo competenze e professionalità in tutta Italia e in diversi paesi del mondo, favorendo lo sviluppo di contatti con realtà europee ed internazionali da accogliere a Milano durante il semestre di Expo'.
Ecco allora la costruzione della Carta delle donne del Mondo,un percorso interattivo iniziato a Roma con gli Stati Generali delle donne, proseguito a Milano in Expo 2015 e che proseguirà verso Matera 2019, coinvolgendo le donne di tutto il mondo.

Firma e fai firmare la petizione:

https://www.change.org/p/la-carta-delle-donne-del-mondo

Nessun commento ancora

Lascia un commento