70 Anni dal Voto alle DONNE

Quest’anno il nostro paese celebra il 70esimo anniversario della prima volta in cui le donne italiane esercitarono il loro diritto di voto. Un diritto che fu il frutto di lunghe lotte condotte per buona parte del secolo scorso in Europa e in Italia.

Il 2 giugno del 1946 milioni di donne in tutta Italia si recarono ai seggi elettorali per esprimere la propria volontà politica sul referendum Monarchia o Repubblica e per eleggere l’Assemblea costituente. Le donne elette alla Costituente furono 21 su un totale di 556 deputati (il 3,7%). Il conseguimento del suffragio femminile attivo e passivo rappresentò la rottura  di una concezione del diritto di cittadinanza quale territorio esclusivamente maschile. Il contributo delle MADRI costituenti fu centrale al dibattito sull’uguaglianza tra i sessi nella sfera pubblica (art. 51), nella società (art. 3) e nel lavoro (art. 37) ponendo anche le basi per il riconoscimento da parte dello Stato della “funzione sociale” della maternità e dunque il diritto alla sua tutela. In occasione del 70esimo anniversario del riconoscimento del DIRITTO di VOTO alle DONNE la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli partecipa a Trento al dibattito:

LA LIBERTA’ E I DIRITTI NASCONO CON LA RESISTENZA

Durante l’incontro la giornalista Luisella Costamagna intervista Valeria Fedeli e la partigiana Lidia Menapace.

Per saperne di più:

Le donne si raccontano

Nessun commento ancora

Lascia un commento