CE LA POSSIAMO FARE?

Il Parlamento ha approvato il 3 febbraio scorso, in via definitiva, la modifica dell’art. 4 della legge 2 luglio 2004 n. 165, recante disposizioni volte a garantire l’equilibrio nella rappresentanza tra donne e uomini nei consigli regionali.

 

SI’ alla doppia preferenza di genere e tetto del 60% ai candidati dello stesso sesso nelle liste

"La Commissione Provinciale Pari Opportunità di Trento auspica che il Consiglio PROVINCIALE, a breve impegnato a discutere della legge elettorale provinciale, recepisca questo importante principio di democrazia e non ci porti, come per la legge dei Comuni, a posizionarci come territorio OSTILE ai processi di rinnovamento democratico per una piena cittadinanza di donne e uomini. Sarebbe incomprensibile che “l’AUTONOMIA” Trentina, che ha dato in molte occasioni dimostrazione di essere laboratorio di buon governo e di visione strategica, si rilevasse sulla questione della Democrazia Paritaria un ostacolo."

Simonetta Fedrizzi

Presidente CPPO di Trento

http://www.consiglio.provincia.tn.it/news/giornale-online/articoli/Pages/201602051148.aspx?zid=3e13b4d0-016a-4f0f-a31b-28abf86836c0

Nessun commento ancora

Lascia un commento