COLTIVIAMO LA NON VIOLENZA

La campagna mondiale ONE BILLION RISING dal 2013 cerca di mobilitare un miliardo di persone per dire:

BASTA ALLA VIOLENZA SULLE DONNE.

Ogni 14 febbraio, giorno dell’amore, si vuole mettere in guardia dall’amore perverso che può mutare in violenza, si vuol far vedere quanti sono un miliardo di corpi: un miliardo di corpi femminili battuti e uccisi riscattati da un miliardo di corpi gioiosi che ballano e cantano insieme per rompere il silenzio, combattere l’indifferenza, chiedere giustizia e invitare a fare quella rivoluzione della coscienza che sa opporsi alla violenza sulle donne in maniera tanto forte e diffusa da rendere questo crimine impensabile.

ONE BILLION RISING è CAMBIAMENTO

 Cambiare significa rompere il SILENZIO, chiedere GIUSTIZIA e pensare DIVERSAMENTE.

Quest’anno il messaggio di ONE BILLION RISING 2021 è quello di manifestare e far sentire la nostra voce per affermare la libertà delle donne, per condannare ogni forma di violenza, per diffondere una cultura del rispetto, della cura per tutte le donne abusate, discriminate, oppresse e per la terra che ci da’ la vita.

La pandemia di Covid-19 ha rivelato una volta di più la violenza di un sistema di disuguaglianze sociali profonde, che ci viene imposto da troppo tempo. In tutto il pianeta, la maggior parte dei lavoratori in prima linea in questa emergenza, dagli operatori sanitari agli assistenti domiciliari, dai lavoratori domestici ai braccianti, sono DONNE. E, come la Terra, sono le meno valorizzate e protette. Ogni tre giorni una donna è vittima di femminicidio e il 78% degli omicidi avviene tra le mura domestiche. I dati sono allarmanti, troppo, e in netto aumento dall’inizio del periodo pandemico. Per questo motivo ONE BILLION RISING 2021 lancia un appello per un tempo nuovo che celebri e onori le donne e la nostra Madre Terra.

Vogliamo coltivare un futuro per questa Terra, che insieme alle donne è essenziale per la vita di tutti. Un futuro di amore, non di violenza; di speranza, non di cinismo; di gioia, non di desolazione; di vita, non di distruzione.

 Come ogni anno, il 14 febbraio 2021, in presenza o in streaming, in oltre 200 paesi in tutto il mondo, faremo sentire la nostra e la vostra voce per chiedere un nuovo modello di società, libera dalla violenza e rispettosa del nostro pianeta. Le stesse elezioni negli Stati Uniti e la nuova coppia presidenziale confermano la fiducia nelle possibilità di un futuro sostenibile e in una politica globale che abbia come priorità il ruolo sociale e i diritti delle DONNE, ma anche l’attenzione nei confronti della Terra. Questa attenzione è oggi un atto di resistenza perchè è l’opposto di quello che impone la macchina neoliberista: mette in contatto le persone e le comunità con la Terra.

“Seminate, curate giardini, fisicamente o metaforicamente.  Fatelo per far nascere, crescere e coltivare qualcosa di migliore.

Questo può essere il sogno in cui crediamo.

 Il momento è ora”

ha esortato V (Eve Ensler) fondatrice di ONE BILLION RISING,

 In un'epoca di isolamento forzato, causato dall'emergenza sanitaria, coltivare un giardino un orto, interiore o collettivo, significa far crescere la bellezza e la vita, diventando un gesto rivoluzionario, una direzione concreta in tempi di collasso ecologico, sociale e spirituale.

Non possiamo mantenere l'estrazione continua del lavoro delle donne e dei prodotti della Terra senza restituire loro la gratitudine e il rispetto che meritano. Dobbiamo onorare e proteggere la Terra e le donne affinché ci sia un futuro. E sia migliore del passato.

 #ColtiviamoLaNonViolenza

Fonti: www.onebillionrising.org

https://www.facebook.com/pg/obritalia/posts/

Nessun commento ancora

Lascia un commento