I costi tragici della violenza sulle donne

Paghiamo tutti.

E riguarda tutti.

Non ci aveva pensato nessuno prima: quanto costa la violenza contro le donne? Indagine nazionale sui costi sociali della violenza sulle donne, realizzata da Intervita onlus nel 2013. L’unica ricerca italiana che si è proposta di stimare il costo della violenza domestica contro le donne in Italia ha dato una stima di 17 miliardi (16.719.540 euro per la precisione) che include i costi economici diretti (salute, farmaci, giustizia, legali, ecc.), e indiretti (quelli legati alla mancata produttività, per esempio), degli immancabili costi sociali – stimati in base a una simulazione di risarcimento danni; e, infine, del valore degli investimenti per la prevenzione che nel 2012, anno precedente la ricerca, sono stati poco più di 6 milioni di euro.

In Italia ogni tre giorni una donna viene uccisa da un marito, un fidanzato, un convivente, un amante oppure da un ex di una di queste categorie. E a parte gli omicidi, nel nostro Paese ogni anno si contano 14 milioni di episodi di violenza contro le donne, un dato perfino sottostimato. Soltanto 7 donne su 100 denunciano gli autori di questa violenza.

La violenza contro le donne costa cara, in termini economici oltre che umani. Qualcosa come 17 miliardi l'anno, a fronte di 6 milioni spesi in azioni di prevenzione. Per rendere l’idea basta pensare che 17 miliardi equivalgono a 3 manovre finanziarie in Italia, e sono il triplo di quello che ci costano gli incidenti stradali. Una cifra enorme dunque che se ne va tra assistenza medica, interventi di polizia e costi del sistema giudiziario e dei servizi sociali, fino alla mancata produttività, le giornate di lavoro perse, i problemi relazionali che ne derivano, i disagi per le vittime ma anche per i figli e gli altri familiari, e che più in generale costituiscono una stima del costo umano, esistenziale ed emotivo. Una cifra che nella ricerca è stata valutata in 14,3 miliardi perché dentro c’è la vita distrutta di una donna, di bambini, di un intero nucleo familiare.

In questi 14,3 miliardi c’è dentro l’impatto della violenza sui bambini, l’inevitabile erosione del capitale sociale, il peggioramento della qualità della vita, ma anche la riduzione della partecipazione alla vita democratica. Chissà se 14 miliardi è una cifra che basta a giustificare tutto questo. La stima è stata quantificata prendendo come riferimento la valutazione economica utilizzata per il risarcimento del danno biologico e morale nel caso di un incidente stradale.

http://www.ingenere.it/news/i-costi-tragici-della-violenza-sulle-donne

intervita-ricerca-donne-2013-infografiche-pag.5

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento