Il pranzo di Babette

Mercoledì 6 aprile 2016 presso il teatro Cuminetti di Trento alle ore 20.30, Lella Costa racconta Il Pranzo di Babette di Karen Blixen

E' la storia di un dono:

Babette, cuoca francese riparatasi in un paesino della Norvegia, costretta a fuggire da Parigi per motivi politici, decide di impiegare i diecimila franchi d'oro vinti ad una lotteria, in un pranzo succulento per dodici invitati, ricompensando l'ospitalità ricevuta.  Aiutati dalla bontà del cibo, dall'atmosfera e dall'amore con cui i piatti sono stati cucinati da Babette, tutti diventano gioviali e felici. Mentre i ricordi passati riaffiorano, arrivano le splendide quaglie en sarcophage. Il generale racconta del Café Anglais di Parigi, dove cucinava uno chef donna che avrebbe fatto poi perdere le proprie tracce, una persona che riusciva con la sua cucina sublime a trasformare un banchetto «in una avventura amorosa». I commensali, seguaci di una vita priva di piaceri, saranno letteralmente sedotti ed inebriati dal pranzo che Babette – è proprio lei la cuoca del Café Anglais, ma loro non lo sanno – ha voluto organizzare per poter nuovamente esprimere il suo talento di artista. Pur evitando ogni commento sulle vivande e eludendo i commenti entusiasti del generale, trovano la forza per superare le discordie che li dividevano, arrivando alla fine a danzare tutti insieme tenendosi per mano sotto il cielo stellato, prima di riguadagnare le proprie abitazioni.

Dirà il generale durante il brindisi, che a quel pranzo «rettitudine e felicità si sono baciate», riprendendo le parole che il decano aveva pronunciato in sua presenza molti anni prima. Babette, per procurarsi gli ingredienti, le bevande, i cristalli e le stoviglie, senza dirlo a nessuno ha speso tutto il suo denaro e, nuovamente povera, rimane in Danimarca – del resto, in Francia non ha più nessuno – ma, come lei sottolinea alle due sorelle quando tutti gli invitati sono andati via ignari della sua identità, «un artista non è mai povero».

Lo spettacolo offre la possibilità di una riflessione sul bisogno della condivisione, del benessere collettivo e della riconoscenza. Ma anche sulla necessità della consapevolezza del proprio  valore e dei propri valori 

L'iniziativa è organizzata da Comitato Pari Opportunità - Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trento, in collaborazione con la Commissione provinciale Pari Opportunità tra donna e uomo,  Assessorato alle Pari Opportunità della PAT e Consigliera di Parità.

manifestoLELLACOSTA

Nessun commento ancora

Lascia un commento