IL sogno di Rossociliegia

E’ il titolo di uno degli oltre settanta libri della bibliografia DI PARI PASSO: bambine e bambini crescono, da qualche mese a disposizione del pubblico, anche in Valle di Sole, presso la biblioteca di Malè, grazie al progetto di Helianthus- BEN_ ESSERE Donna in Montagna: Donna in Val di Sole.

Ci sono bambine e bambini che sognano di diventare calciatori o ballerine, che vogliono fare l’astronauta o il pilota d’aereo o di formula uno, altri e altre che s’immaginano acrobati nel circo o cantanti pop.

Per questo, sulle prime, il sogno di Rossociliegia potrà spiazzare un pochino i piccoli lettori.

Si tratta di una bambina cinese che sogna di… andare all’università! Nella sua casa, dove il padre sposò molte mogli e con oltre cento fratelli, il destino delle bambine è imparare a cucire e a cucinare non certo studiare!

“ Un giorno, il maestro chiese ai bambini di comporre una poesia. Quella di Rossociliegia diceva così: Per mia sfortuna bambina son nata, ma la sciagura più grande per me è veder che ogni giorno nella mia casa i maschi son trattati al pari dei RE! Allora il nonno, che adorava Rossociliegia, le chiese- Perché hai scritto questa poesia? In che senso i maschi sono più importanti?

Bè- rispose la bambina, cercando di pensare ad una spiegazione semplice- quando c’è  la Festa della Luna e a ognuno di noi viene data metà torta, ai maschi tocca sempre quella con il tuorlo giallo.

-Mmm- fece il nonno, come se aspettasse il seguito.- Succede davvero così?

-Certo- proseguì Rossociliegia.-E quando arriva la Festa delle Lanterne, noi bambine riceviamo semplici lanterne di carta, mentre ai maschi vengono date lanterne rosse a forma di pesce, di galletto e di drago.

Il nonno ridacchiò. Non ci aveva mai fatto caso prima, però, non gli era difficile immaginare quanto sarebbe piaciuto alla nipotina ricevere una lanterna rossa!”

La nipotina si chiamava ROSSOCILIEGIA perché amava il rosso, il colore che in Cina si usa in occasione delle feste.

Una storia sulle differenze che la società impone tra maschi e femmine. Un discorso che è bene cominciare sin da piccolissimi, per imparare che se la biologia fa qualche differenza, il vivere in comunità non ha alibi dietro a cui nascondersi per privare qualcuno degli stessi diritti e delle stesse opportunità.

La bibliografia- DI PARI PASSO: bambine e bambini crescono- raccoglie libri che raccontano storie di bambine e bambini non convenzionali, che mettono in discussione gli stereotipi e i ruoli tradizionali per realizzare i propri sogni e per rivendicare la libertà di scegliere “cosa fare da grandi”.

BEN_ ESSERE Donna in Montagna: Donna in Val di Sole.

È una iniziativa realizzata con il contributo finanziario della Provincia Autonoma di Trento, ha il sostegno della Commissione Provinciale Pari Opportunità tra uomo e donna e il patrocinio del Consiglio Provinciale di Trento.

1biblioteca MalèHelianthus DI PARI PASSO

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento