Stereotipi sulle donne

Gia’ da bambina ti hanno detto che per diventare una brava moglie avresti dovuto cucinare bene. Tu ci hai creduto e hai imparato tutte le migliori ricette, percependo questo come un dovere e sentendoti in obbligo e in difficoltà quando non riuscivi a essere all’altezza delle aspettative.

Poi ti hanno detto che dovevi emanciparti. Che cucinare era limitare le tue potenzialità e che avresti dovuto uscire di più e occuparti delle “cose” del mondo.

Tu ci hai creduto e hai smesso di cucinare…ti sei sentita quasi umiliata nel doverlo fare.

Poi ti hanno raccontato che dovevi stare sempre con i tuoi bambini e con le tue bambine se volevi essere all’altezza di essere una buona madre. Che non dovevi chiedere aiuti (baby sitter, asili nido, etc…) e che avresti dovuto accorgerti subito di ogni loro malessere.

Poi, con gli anni, ti hanno detto che invece avresti dovuto occuparti di te.

Cercarti un lavoro e degli svaghi.

Tu eri nel bel mezzo del più grande cambiamento della tua vita, così prima, ti sei crocifissa in casa per curare i tuoi figli e le tue figlie e poi, invece, ti sei buttata a capofitto in una girandola d’impegni.

Ti sei mai fermata un attimo a pensare a cosa piaceva a te?

Sei libera?

Ti hanno detto che se non ti sposavi voleva dire che qualcosa in te non andava.

Ti hanno detto che eri obbligata a sposarti perché, altrimenti, saresti stata una concubina e niente di più. Poi ti hanno detto che legarsi ad una persona con un impegno sancito dalla comunità era fuori moda.

Che l’amore doveva coltivarsi giorno per giorno senza sguardi al futuro.

Ti hanno detto che se lavoravi eri una donna poco seria. Poi che se non lavoravi eri una mantenuta.

Ti sei mai fermata un attimo a sentire cosa ti calza meglio e dove vuoi andare tu.

Sei libera?

Ti hanno detto di depilarti perfettamente.

E, poi, ti hanno detto che ti depilavi solo per far piacere agli altri e che, quindi, per essere felice dovevi smettere di depilarti.

Sei libera?

Ti hanno imposto stereotipi di magrezza ed eleganza fuori di misura.

Poi ti hanno detto che, invece, “grasso è bello”.

Ma come sei tu? Per interessare un uomo, biancheria di pizzo…ma, poi, biancheria di pizzo, no! Perché è un’umiliazione rendersi attraenti per un uomo.

Ma tu la guardi la biancheria di pizzo nelle vetrine?

Ti piace indossarla quando non ti vede nessuno?

Stereotipo di coppia, di linea, di genere.

E il suo contrario.

DONNA, sei libera?

Nessun commento ancora

Lascia un commento