UOMINI che ODIANO le DONNE

Ecco la storia di non amore di Lucia Annibali:

il 16 aprile 2013 l’avvocata trentaseienne di Pesaro, Lucia Annibali, rientra in casa alle ore 21.30 e due sicari le gettano dell’acido solforico al 66% sul volto sfigurandola completamente. Le ustioni le fanno perdere la vista e le corrodono anche il dorso della mano destra.

Lucia Annibali ha scritto un libro dal titolo:

IO CI SONO La mia storia di non amore

nel quale ripercorre la sua storia con l’ex fidanzato, con il quale aveva troncato nel 2012, che è stato riconosciuto come mandante dello sfregio e che è stato condannato a vent’anni di carcere. Lucia racconta dello choc dell’acido che si scioglie sul viso, la resistenza alla sofferenza e al dolore delle innumerevoli operazioni chirurgiche alla quale si è sottoposta, allo strazio e al calvario della ricostruzione della sua identità.

PIU’ FORTE E PIU’ BELLA DI PRIMA! 

Lucia ce l’ha fatta e racconta a voce alta la sua storia. La racconta per dare forza e coraggio a tutte quelle donne che non riconoscono l’ODIO negli uomini.

Questo orribile sfregio è accaduto in Italia, e non in uno sperduto paese dell’Africa, oppure in Afghanistan dove le donne vengono sistematicamente sfregiate per punizione.

Anche in Italia le donne vengono arse vive in una pubblica piazza e per di più l’ultima era anche incinta, prese a martellate sulla testa e a pugni e calci finchè non respirano più.

Date il nome che più vi piace a questi orribili delitti, ma la sostanza è ancora questa:

UOMINI che ODIANO le DONNE

E quelli che dicono di amarle, dove sono?

Nessun commento ancora

Lascia un commento