I BENEFICI DEL CONTATTO CON LA NATURA

Vivere a contatto con la natura e il verde dà benefici al corpo e, soprattutto, alla mente.

 Stare a contatto con la natura dà calma e serenità, regola il battito cardiaco, attenua l’aggressività, stimola le capacità cognitive e alza le difese immunitarie. Con le piante, e in mezzo al verde, s’instaura una relazione psicoemozionale che pesca da profondi archetipi, ormai sopiti in noi, diventati ormai dipendenti da una forma di pigrizia per i ritmi di vita. In realtà, il rapporto con la natura è viscerale ma si sveglia in contesti adeguati, con tutti i benefici che ne derivano. Quando si parla di piante, si pensa esclusivamente ad una funzione decorativa, invece la loro presenza ed anche il solo toccarle, produce benefici psicofisici sulle persone. Ecco perché vivere in prossimità di un bosco o di un giardino, rappresenta una sorta di rinnovamento dell’energia.

Felicità è vivere vicino a piante e fiori. Accanto al verde, fuori e dentro casa, viviamo emozioni positive, ci sentiamo bene, ci mette di buonumore, e la nostra salute non può che beneficiarne. In una parola: calarsi nel verde è un vero e proprio elisir di felicità.

Per tutte le persone, grandi e “piccine”.

 E per le bambine e i bambini è un’esperienza unica stare all’aperto, giocare liberamente, sperimentare, toccare e scoprire. Perché la natura è una grande maestra e non si può privare le bambine e i bambini di una guida così spettacolare.

E’ esperienza di tutti, il frequente desiderio di rifugiarsi nel verde, appena possiamo. Qui proviamo, anche inconsapevolmente, uno stato di benessere. Non è una banale suggestione, è un beneficio concreto che ha radici profonde nella nostra evoluzione.

Nessun commento ancora

Lascia un commento