ONE BILLION RISING 2020

Torna per l’ottavo anno consecutivo il flash mob danzante contro la violenza sulle donne ideato dalla drammaturga Eve Ensler che si svolgerà il 14 febbraio in contemporanea mondiale.

One Billion Rising è la più grande azione di massa per porre fine alla violenza contro le donne nella storia umana. La campagna, lanciata a San Valentino 2012 è iniziata come un invito all’azione in base alla statistica impressionante che una donna su tre nel corso della vita, da piccola o da adulta, è vittima di violenza in quanto femmina

Di fronte a questo numero impressionante, la campagna mondiale ONE BILLION RISING dal 2013 cerca di mobilitare un miliardo di persone per dire basta alla violenza sulle donne.

Ogni 14 febbraio, giorno dell’amore, si vuole mettere in guardia dall’amore perverso che può mutare in violenza, si vuol far vedere quanti sono un miliardo di corpi: un miliardo di corpi femminili battuti e uccisi riscattati da un miliardo di corpi gioiosi che ballano e cantano insieme per rompere il silenzio, combattere l’indifferenza, chiedere giustizia e invitare a fare quella rivoluzione della coscienza che sa opporsi alla violenza sulle donne in maniera tanto forte e diffusa da rendere questo crimine impensabile.

ONE BILLION RISING è CAMBIAMENTO:

 percezione che la violenza contro una donna in quanto donna è un crimine contro l’umanità intera, consapevolezza che una donna battuta o uccisa in Europa o negli USA non è diversa da una donna sottomessa o uccisa in Sudan o in India, convinzione che la violenza contro le donne è un crimine globale, presente in tutte le culture, legato a ingiustizie di genere intersecate a ingiustizie razziali, economiche e ambientali.

Cambiare significa rompere il SILENZIO, chiedere GIUSTIZIA e pensare DIVERSAMENTE.

Un MILIARDO di voci contro la violenza su donne e bambine. Spezza la catena!

Qui tutti gli appuntamenti in Italia

Nessun commento ancora

Lascia un commento